02 luglio, 16:53 Primopiano

Sangue e vendetta, sale tensione in Mo

Palestinese ucciso per vendetta, sospetti su ultrà ebrei

'Un crimine abominevole', Benyamin Netanyahu stigmatizza il rapimento e l'uccisione di un ragazzo palestinese a Gerusalemme e chiede un'inchiesta immediata. Il gesto sembrerebbe essere una rappresaglia per la morte dei tre ragazzi ebrei.

Incidenti tra polizia e dimostranti palestinesi a Beit Hanina e Shufat, a Gerusalemme est, dopo il ritrovamento del corpo di Mohammed Abu Khdeir, di 17 anni. I sospetti cadono sugli ultrà ebrei.

'Se ungiovane arabo e' stato ucciso per motivi nazionalistici e' un atto orrendo e orribile', ha detto la famiglia di Naftali Fraenkel, uno dei tre seminaristi uccisi in Cisgiordania. .

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Tutte le foto