Joanne e il suono della vita

Una 40enne britannica sorda dalla nascita, ha potuto sentire dopo un recente intervento

Lo stupore e poi una gioia irrefrenabile e le lacrime. Così ha reagito Joanne Milne, una 40enne britannica sorda dalla nascita, la prima volta che ha potuto sentire dopo un recente intervento alla quale è stata sottoposta all'ospedale Queen Elizabeth di Birmingham. Il video filmato dalla madre della donna, travolta dall'emozione, è finito sui principali media britannici e sta spopolando su YouTube. ''Lunedì, martedì, mercoledì...'', sono state le prime parole che ha sentito Joanne, pronunciate dalla sua terapeuta.

 

La donna è nata con la sindrome di Usher, che l'ha condannata a non sentire e anche alla cecità a partire dai 25 anni, fino a quando, il mese scorso, è stata sottoposta a un intervento con un ''impianto cocleare'', una sorta di orecchio artificiale elettronico, che le ha donato l'udito. ''Quando è stato attivato l'impianto è stato il momento più emozionante e travolgente della mia vita e sono tuttora scioccata'', ha detto Joanne alla stampa britannica.

olo sette parole, i sette giorni della settimana, declamati da una terapeuta inglese e ascoltati per la prima volta dalla paziente Joanne Milne, sorda dalla nascita. Affetta dalla sindrome di Usher, la quarantenne non aveva mai sentito alcun suono ma grazie all'impianto di una protesi la donna ascolta per la prima volta. L'emozionante momento è stato filmato dalla terapeuta e pubblicato per la prima volta sul sito del quotidiano inglese Daily Mail

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA