Ue, ricorso a Wto se danni da Usa-Cina

Per evitare eventuali 'distorsioni' di mercato

(ANSA) - PECHINO, 17 GEN - L'Unione europea impugnerà l'accordo commerciale Cina-Usa davanti all'Organizzazione mondiale del commercio (Wto) se creerà "distorsioni" nel mercato che danneggino le società Ue. Lo ha detto oggi l'ambasciatore europeo a Pechino, Nicolas Chapuis, assicurando che l'Ue "monitorerà l'attuazione" della 'fase uno' del'accordo che è stato firmato mercoledì dal presidente americano Donald Trump e dal vicepremier cinese Liu He. "A nostro avviso, gli obiettivi quantitativi non sono compatibili se provocano distorsioni negli scambi commerciali. Se così fosse, andremo al Wto per risolvere la questione", ha avvertito l'ambasciatore Ue. Chapuis ha riferito che durante una riunione al ministero degli Esteri cinese gli sono state comunque fornite "assicurazioni formali sul fatto che il business europeo non subirà alcun danno dall'accordo Cina-Usa".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie