Parco Colosseo, nuovi percorsi e mostre per il 2020

7mln di visitatori nel 2019 e introiti per oltre 50mln di euro

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Una grande arena, mobile e tecnologica, al Colosseo, e sempre qui, nel simbolo della Capitale, il restauro del "passaggio di Commodo" e dell'affresco di Roma e Gerusalemme; la nuova passeggiata archeologica "Primordia Urbis, nell'area che va dal Foro Boario alle pendici meridionali del Palatino verso il Circo Massimo, con un percorso di valorizzazione e conoscenza per i 150 anni di Roma Capitale; il progetto per la Domus Tiberiana con la riapertura del Clivo della Vittoria; un denso programma di nuove mostre, tra cui quelle dedicate al rapporto tra Roma e Pompei e a Raffaello nella Domus Aurea, in occasione delle celebrazioni dei 500 anni dalla morte dell'artista. E poi un progetto sulla storia come bene comune, l'impegno per il decoro della piazza del Colosseo e il sito internet disponibile oltre che in italiano e inglese, anche in cinese e spagnolo. Sono alcune delle importanti novità che il Parco Archeologico del Colosseo, uno dei siti più visitati al mondo e il primo in Italia, ha in serbo per il suo pubblico nella programmazione del prossimo anno. A quasi tre anni dalla sua istituzione (con D.M. del 12 gennaio 2017), si tirano le somme di una attività che è stata a dir poco intensa.
    E le cifre, esorbitanti, lo dimostrano, per l'ultimo biennio, con il 2018 e il 2019 sostanzialmente equivalenti: 7.650.519 i visitatori (+8ö rispetto al 2017) nel 2018, con un introito da bigliettazione di 53.829.955 euro, mentre nel 2019 ci si attesta su 7.158.516 visitatori (con una lieve flessione del 1ö) e un introito (fino a novembre) di 53.484.363 euro. E poi 10000 mq di nuovi percorsi visitabili, 16 pubblicazioni, 5 mostre e 700 opere esposte, 900 mila persone che hanno utilizzato il sevizio di visite guidate e 886 mila persone quello di audioguida.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA