Hong Kong: domenica voto locale

Referendum su proteste. Ex poliziotta si candida per attivisti

(ANSA) - PECHINO, 22 NOV - Hong Kong si avvia a sostenere la prova delle elezioni locali distrettuali di domenica, ampiamente viste come un referendum di sostegno o rifiuto delle proteste pro-democrazia che da quasi 6 mesi stanno scuotendo la città visto, con un'impennata delle violenze nelle ultime settimane.
    Sono le uniche a suffragio universale tenute nell'ex colonia britannica: per la prima volta, tutti i 452 seggi che fanno capo ai 18 consigli distrettuali saranno rinnovati, mentre tra i dati più rilevanti c'è l'iscrizione nelle liste elettorali di 4,13 milioni di elettori, in aumento del 32% sul voto del 2015.
    Il campo pan-democratico, che schiera anche l'ex poliziotta Chaty Yau e che è privo dell'attivista Joshua Wong squalificato a fine ottobre, spera di fare il pieno di consensi come segnale per la polizia e la governatrice Carrie Lam, nonché per il governo centrale di Pechino. Il fronte pro-establishment punta sulla chiamata alla stabilità contro le violenze.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA