Sesto, solidarietà ma non cittadinanza

'Alla senatrice nostra solidarietà ma non strumentalizzazioni'

(ANSA) - MILANO, 20 NOV - "Alla senatrice Segre va tutta la nostra solidarietà per gli insulti ricevuti sul web, ma è inconcepibile che venga usata dall'opposizione per strumentalizzazioni puramente politiche: ecco perché abbiamo bocciato la mozione per il conferimento della cittadinanza onoraria": così Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni (Milano), ha spiegato perchè è stata bocciata la proposta avanzata dal M5S di conferire la cittadinanza onoraria alla senatrice a vita.
    "Una proposta di questo tipo - ha aggiunto il sindaco - non può e non deve essere lanciata sul tavolo di discussione per motivi politico-emozionali, come provocazione, sminuendo il ruolo di Liliana Segre e svilendo il concetto stesso di cittadinanza onoraria". Il 10 dicembre - ha proseguito Di Stefano - parteciperò alla manifestazione che organizzerà l'Anci a Milano per dimostrare vicinanza alla senatrice Segre con un gesto concreto e non solo a parole".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA