Yuli, da L'Avana a star della danza

In sala biopic su grande ballerino cubano

(ANSA) - ROMA, 17 OTT - La straordinaria storia del ballerino cubano Carlos Acosta, in arte Yuli, cresciuto in povertà a L'Avana e diventato una star internazionale della danza, primo ballerino di colore a interpretare molti dei più grandi ruoli classici, arriva nelle sale, con il biopic Yuli - danza e libertà, di Iciar Bollain, distribuito da Exit Media. A firmare la sceneggiatura, basata sull'autobiografia del danzatore (che appare anche nel film, dove a interpretarlo nelle diverse età, dall'infanzia, sono Edlison Manuel Olbera Núñez e Keyvin Martínez) è Paul Laverty storico collaboratore di Ken Loach, per cui ha scritto anche la Palma d'oro a Cannes, Io, Daniel Blake; con Yuli, Laverty ha già conquistato il premio per la Miglior sceneggiatura al Festival di San Sebastian. Il film esce in edizione italiana e in versione originale sottotitolata, nella settimana in cui si celebra anche il Giorno della Cultura Cubana (20 ottobre).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA