Il Papa accoglie le dimissioni di Giani

Da Capo della Gendarmeria. 'Momento difficile ma io sereno'

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 14 OTT - Il comandante del Corpo della Gendarmeria, Domenico Giani, "pur non avendo alcuna responsabilità soggettiva nella vicenda", ha rimesso il proprio mandato nelle mani del Papa, che ha accolto le sue dimissioni.
    Lo rende noto la Sala stampa Vaticana. La vicenda delle dimissioni di Giani, già trapelate nei giorni scorsi, prendono corpo dalla pubblicazione su alcuni organi di stampa lo scorso 2 ottobre di una Disposizione di Servizio riservata, firmata dal Comandante del Corpo della Gendarmeria riguardante gli effetti di alcune limitazioni amministrative disposte nei confronti di personale della Santa Sede. "Tale pubblicazione - sottolineano gli ambienti vaticani - è altamente lesiva sia della dignità delle persone coinvolte, sia della stessa immagine della Gendarmeria". "Vivo questo momento difficile - ha spiegato Giani - con la serenità interiore che, chi mi conosce, sa che ha contraddistinto il mio stile di vita anche di fronte a vicende dolorose".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA