Giovani, a Sicilia record negativo Neet

Cioè che non studiano e non lavorano. Record negativo Italia

(ANSA) - ROMA, 10 OTT - La presenza in Italia dei Neet (Not in education, employment or training), vale a dire di giovani che non studiano, non lavorano e non seguono nessun percorso di formazione, vede al primo posto la Sicilia, con un'incidenza del 38,6% della popolazione. A seguire la Calabria (36,2%) e la Campania (35,9%). Lo rende noto una ricerca di Unicef Italia.
    Nel nostro Paese i giovani 'neet' sono oltre 2,1 milioni e nel 47% dei casi hanno un'età compresa tra i 25 e i 29 anni. Il dato scende al 38% per quelli tra i 20 e i 24 anni e il restante 15% tra i 15 e i 19 anni.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA