Renee Zellweger spegne 50 candeline

Bridget Jones è diventata grande, presto sarà Judy Garland

(ANSA) - ROMA, 24 APR - Renée Zellweger spegne 50 candeline: ancora giovane per gli standard di oggi ma certo molto diversa dalla travolgente "mocciosa" che ha sedotto il pubblico mondiale con la maschera di Bridget Jones (ruolo che vestirà per tre volte, l'ultima nel 2016). Sono passati esattamente 18 anni da quando, nel 2001, indossò per la prima volta i panni della trentenne Bridget secondo il modello disegnato da Helen Fielding. Nata nella piccolissima cittadina di Katy il 25 aprile del 1969. Nel 1998 interpreta insieme a Meryl Streep "La voce dell'amore". Nel 2001 vince il suo primo Golden Globe per "Betty Love", nel 2002, recita in "White Oleander" insieme a Michelle Pfeiffer, la Zellweger grazie al musical "Chicago" di Rob Marshall conquista un nuovo Golden Globe ottiene una nomination all'Oscar come migliore attrice protagonista. Ma è grazie al film di Anthony Minghella "Ritorno a Cold Mountain", che l'attrice vince l'Oscar come migliore attrice non protagonista. La vedremo presto nel biopic di Judy Garland.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA