Botte e insulti razzisti, denunciato

Aveva tentato di far cadere la donna che teneva i suoi figli

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Botte e insulti razzisti a una donna che camminava con i suoi due figli in piazza Euclide ai Parioli, quartiere 'bene' della Capitale. L'uomo, un 44enne italiano, è stato denunciato dalla polizia. A quanto ricostruito, l'uomo ha visto camminare sulla piazza la giovane donna che teneva per mano una bambina e sulle spalle un altro figlio e ha provato a farla cadere. Poi, non essendoci riuscito, ha iniziato a sferrarle calci e pugni rivolgendole insulti a sfondo razziale.
    Ad assistere alla scena un poliziotto del commissariato Villa Glori, libero dal servizio, che è intervenuto immobilizzando l'aggressore, che per tutta risposta ha iniziato ripetutamente a insultarlo. Sul posto è giunta una pattuglia del commissariato, diretto da Ermanno Baldelli, che lo ha preso in consegna e portato negli uffici di polizia dove ha continuato a oltraggiare i poliziotti. E' stato denunciato per discriminazione razziale, oltraggio, violenza e minaccia a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA