Soffocò figlia 3 mesi, chiesto ergastolo

Pm, trasmettere atti per responsabilità assistenti sociali Bari

(ANSA) - BARI, 11 FEB - La Procura di Bari ha chiesto l'ergastolo con isolamento diurno per il 31enne di Altamura Giuseppe Difonzo, accusato di aver ucciso nel 2016 la figlia di 3 mesi soffocandola nel sonno. L'uomo è accusato di omicidio volontario premeditato pluriaggravato e di due precedenti tentativi di omicidio. La piccola era nata nell'ottobre 2015 ed era stata ricoverata per 67 giorni in meno di tre mesi a causa di crisi respiratorie provocate, secondo l'accusa, sempre dal padre.
    Al termine della requisitoria i pm Simona Filoni e Domenico Minardi hanno chiesto ai giudici della Corte di assise di trasmettere gli atti alla Procura per "valutare le condotte delle due assistenti sociali e della psicologa del consultorio familiare" di Altamura (Bari) che avevano preso in carico la minore. Furono le loro relazioni, pochi giorni prima del decesso della bambina, ad escludere ipotesi di maltrattamenti convincendo i giudici minorili a revocare il provvedimento di affidamento in comunità già disposto per la piccola.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA