Strasburgo, violati diritti difesa Knox

Per Corte europea non ci sono però prove maltrattamenti polizia

(ANSA) - STRASBURGO, 24 GEN - La Corte di Strasburgo riconosce che l'Italia ha violato il diritto alla difesa di Amanda Knox durante l'interrogatorio del 6 novembre 2007 nell'ambito delle indagini sull'omicidio di Meredith Kercher, ma non ha ricevuto prove che confermino i maltrattamenti da parte della polizia durante lo stesso interrogatorio. Così i giudici sul ricorso presentato dalla stessa Knox.
    La giovane americana e Raffaele Sollecito sono stati condannati ma poi definitivamente assolti dalla Cassazione per l'omicidio della studentessa inglese avvenuto a Perugia la sera del primo novembre del 2007. Entrambi si sono sempre proclamati estranei al delitto.
    Per l'omicidio Kercher è stato definitivamente condannato a 16 anni di reclusione Rudy Guede.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA