Scontri, domiciliari per ultras Bari

Indagine Digos e Procura Messina, già disposti 18 Daspo

(ANSA) - MESSINA, 23 GEN - La Digos di Messina sta eseguendo un provvedimento di arresti domiciliari nei confronti di 5 ultras baresi coinvolti negli scontri con alcuni tifosi messinesi che avvennero nella città dello Stretto il 21 ottobre e il 4 novembre scorsi. Per gli stessi fatti il questore Mario Finocchiaro aveva emesso 18 Daspo. Il 21 ottobre gli scontri avvennero all'imbarcadero dei traghetti Caronte & Tourist tra gruppo di tifosi del Messina che rientravano dalla partita giocata a Torre del Greco e quelli del Bari che avevano fatto una trasferta a Marsala. Il bilancio fu di decine di feriti e danni ai tornelli della stazione marittima. Sulla vicenda aprì un'inchiesta la polizia che acquisì i filmati delle telecamere per l'identificazione dei tifosi. Il 4 novembre scorso alcuni tifosi del Bari, provenienti da una trasferta ad Acireale, in attesa di imbarcarsi per Villa San Giovanni, scesero dai pullman con mazze, bombe carta e fumogeni e tentarono di provocare alcuni automobilisti incolonnati verso il traghetto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA