Mattarella: "Morti lavoro inaccettabili"

"La sicurezza é un diritto fondamentale di cittadinanza"

(ANSA) - GENOVA, 23 GEN - "L'apertura ai mercati non significa allentamento di norme di tutela della dignità e della integrità delle persone. Due giorni fa, qui a Genova - in altro luogo - ancora una volta un operaio è morto sul lavoro. Sono morti inaccettabili". lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla commemorazione di Guido Rossa, il sindacalista ucciso 40 anni fa dalle Br. "Mentre ci uniamo all'immenso dolore dei suoi cari, dobbiamo ribadire che la sicurezza sul lavoro è un diritto fondamentale di cittadinanza", ha detto il Capo dello Stato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA