Zimbabwe: Alta Corte, ripristinare web

'Decisione illegale' perché presa da ministro non da presidente

(ANSA) - HARARE, 21 GEN - La Corte Suprema dello Zimbabwe ha ordinato al governo di ripristinare la piena connessione Internet nel Paese. La Corte ha stabilito che la chiusura di Internet da parte del governo era illegale perché il ministro di Stato per la sicurezza, autore dell'ordine, non ha il potere di emanare una tale direttiva. Solo il presidente Emmerson Mnangagwa - ha spiegato la Corte - ha l'autorità di emettere un tale ordine. Il governo dello Zimbabwe ha chiuso Internet per gran parte della scorsa settimana. Durante il fine settimana lo ha ripristinato parzialmente, ma ha mantenuto un blackout su app social media come Facebook, Whatsapp e Twitter.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA