Bagno di folla per Putin a Belgrado

Con leader serbo Vucic firma 21 intese. Appoggio su Kosovo e gas

(ANSA) - BELGRADO, 17 GEN - Un grandioso bagno di folla, con almeno 120 mila persone accorse per acclamarlo davanti alla cattedrale ortodossa di San Sava, ha concluso in serata la breve ma intensa visita di Vladimir Putin a Belgrado.
    Una visita durata poche ore ma che è servita a rafforzare ulteriormente i rapporti, già solidi e stretti, tra Russia e Serbia, principale alleato di Mosca nei Balcani.
    Quella riservata al presidente russo a Belgrado è stata un'accoglienza straordinaria e al tempo stesso impensabile in una qualsiasi altra capitale europea, a dimostrazione della enorme popolarità di cui godono tra i serbi la Russia e il leader del Cremlino. Non solo per la storica vicinanza spirituale, religiosa e linguistica tra i due Paesi slavi, ma anche per la ferma posizione di Mosca a sostegno dell'integrità territoriale della Serbia, contro l'indipendenza del Kosovo. E anche per le critiche russe all'espansionismo a est della Nato, che i serbi non vedono di buon occhio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA