Sos freddo, è strage di clochard a Roma

Cri, è emergenza, trovare soluzioni. Caritas, inaccettabile

(ANSA) - ROMA, 15 GEN - Ennesimo clochard morto a Roma per il freddo. Il corpo di un senza fissa dimora è stato trovato oggi nel Parco della Resistenza. Era riverso a terra nei pressi del suo giaciglio di fortuna. Ieri mattina un altro senzatetto è stato trovato morto in un'area verde alle spalle di una edicola.
    Anche in quel caso si ipotizza un decesso per cause naturali legate al freddo. Nei giorni scorsi un clochard era morto carbonizzato a causa di un braciere usato per scaldarsi nel suo rifugio di fortuna sul Tevere e un altro era stato trovato morto sempre sugli argini del fiume. "E' urgente trovare soluzioni a partire da quella che la nostra città si doti di altre strutture di ricovero permanenti. In queste ore va affrontata quella che appare una vera e propria emergenza", ha detto la presidente della Croce Rossa di Roma, Debora Diodati. "E' un 'umiliazione, è inaccettabile a partire da me che ci possano essere a Roma ancora situazioni simili", afferma il direttore della Caritas di Roma, don Benoni Ambarus.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA