Test droga inadeguati sui guidatori

60 nuove sostanze nel 2018, anche quelle per 'chemsex'

"Oggi eroina, cocaina, cannabis e anfetamina sono le uniche droghe che i laboratori di quasi tutti gli ospedali in Italia riescono a rilevare. Ma ci sono tantissimi altri stupefacenti che invece non vengono analizzati, contravvenendo così a quanto previsto dal codice della strada. L'articolo 187 prevede, infatti, se richiesto, accertamenti medici sui conducenti coinvolti in incidenti stradali per 'tutti' i tipi di stupefacenti". Lo ha detto Carlo Locatelli, direttore del Centro Nazionale di Informazione Tossicologica presso l'Irccs Maugeri di Pavia. Sono circa sessanta le nuove molecole rilevate nel 2018 dall'Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze. Alcune di queste sostanze sono già state rilevate su assuntori italiani ma, come altre centinaia di tipi, non sono ancora classificati come tali nelle tabelle aggiornate dal ministero. Tra le nuove sostanze, il 30% riguarda i catinoni sintetici, stimolanti utilizzati anche nella pratica del 'chemsex', che ha lo scopo di aumentare e prolungare il piacere sessuale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA