Mani boss su ippodromo Palermo, arresti

Operazione dei carabinieri, contestata anche la frode sportiva

(ANSA) - PALERMO, 12 DIC - Il Gip del Tribunale di Palermo, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, ha disposto nove misure cautelari, eseguite dai carabinieri, nei confronti di persone accusate a vario titolo di concorso esterno in associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di valori aggravato in concorso e frode in competizioni sportive. Per otto è stata disposta la custodia cautelare in carcere, per uno i domiciliari. L'inchiesta, denominata convenzionalmente "COrSA NOSTRA", ha accertato come la mafia controllasse l'ippodromo di Palermo. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA