Assange rigetta accordo per lasciare ambasciata

Avvocato e Wikileaks non credono a garanzia evocate da Ecuador

(ANSA) - LONDRA, 7 DIC - Julian Assange non ha alcuna intenzione di accettare l'accordo evocato dal presidente dell'Ecuador, Lenin Moreno, in base al quale il fondatore di Wikileaks potrebbe lasciare l'ambasciata di Quito a Londra, dove vive da rifugiato dal 2012, con la presunta garanzia delle autorità britanniche di non estradarlo in Paesi dove potrebbe rischiare la pena di morte. Lo rendono noto Wikileaks e uno dei legali del giornalista e attivista australiano, Barry Pollock, liquidando le parole di Moreno come una "manovra diversiva".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA