Macedonia: protesta contro cambio nome

Chieste dimissioni governo e elezioni anticipate

(ANSA) - SKOPJE, 19 NOV - Una protesta contro il cambio di nome della Macedonia in Macedonia del Nord, deciso con l'accordo con la Grecia della scorsa estate, si è svolta ieri sera a Skopje, con i manifestanti che hanno chiesto le dimissioni del governo, lo scioglimento del parlamento e elezioni anticipate. Nel raduno, davanti al parlamento, sono state duramente criticate le procedure avviate per cambiare la costituzione macedone e introdurre il nuovo nome del Paese ex jugoslavo, che con l'intesa dei mesi scorsi ha chiuso una lunga disputa con Atene durata oltre 27 anni. Tale accordo, che spiana la strada all'integrazione della Macedonia in Ue e Nato, è stato approvato dal parlamento di Skopje alcune settimane fa, con l'avvio della procedura per gli opportuni emendamenti costituzionali. Anche la diaspora macedone si è detta contro l'accordo sul nome, invitando a manifestare contro il governo del premier Zoran Zaev.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA