Brexit: Pe, poste basi per accordo equo

Ora parola ai Parlamenti. Farage, 'peggior accordo della storia'

(ANSA) - STRASBURGO, 14 NOV - "È incoraggiante vedere che ci stiamo muovendo verso un accordo equo che dovrebbe garantire un ritiro ordinato, compreso un 'backstop' che garantisca che non ci sarà alcun rafforzamento del confine nel Nord Irlanda e che l'accordo del Venerdì Santo sarà salvaguardato. Questo accordo rappresenta una pietra miliare verso una relazione futura credibile e sostenibile tra l'Ue e il Regno Unito". E' quanto sottolinea, a nome di tutto il gruppo di coordinamento sulla Brexit del Parlamento europeo, il coordinatore Guy Verhofstadt.
    "Spetta ora ai parlamentari eletti su entrambi i lati della Manica - prosegue Verhofstadt - fare il loro lavoro e esaminare attentamente l'accordo proposto". Il Parlamento europeo avrà l'ultima parola, insieme al Parlamento del Regno Unito, sull'accordo". Verhofstadt afferma di sperare "che un giorno il Regno Unito tornerà", mentre per l'europarlamentare euroscettico britannico Nigel Farage si tratta del "peggior accordo della storia".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA