Melbourne, l'Isis rivendica l'attacco

Media, l'aggressore aveva urlato 'Allah Akbar'

(ANSA) - ROMA, 9 NOV - L'Isis, tramite la sua agenzia Amaq, ha rivendicato l'attacco di oggi a Melbourne, in Australia.
    L'accoltellatore, secondo l'agenzia, era uno dei "combattenti" dello Stato islamico. Un testimone oculare aveva raccontato che prima di essere ucciso dalla polizia l'aggressore aveva gradito "Allah Akbar" (Di è il più grande). Secondo il Daily Mail era un terrorista somalo noto alle agenzie anti-terrorismo australiane a livello statale e nazionale e avrebbe avuto legami con gruppi estremisti nordafricani

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA