Fratello Boris si dimette contro Brexit

Viceministro trasporti Jo Johnson lascia e chiede referendum bis

(ANSA) - LONDRA, 9 NOV - Clamorose dimissioni a sorpresa nel governo conservatore britannico di Theresa May del viceministro dei Trasporti, Jo Jonhson, fratello di Boris, ma a differenza dell'ex ministro degli Esteri contrario alla Brexit. Johnson junior - da sempre pro Remain - motiva la sua decisione denunciando il divorzio dall'Ue come "un terribile errore", paventando il rischio di un accordo negoziale di uscita "incoerente" per il Regno Unito e invocando apertamente quel referendum bis che la premier May continua a escludere.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA