Tap: Conte ribadisce, le penali ci sono

Se governo venisse meno a impegni sarebbe esposto a risarcimenti

(ANSA) - ROMA, 28 OTT - Sul Tap "chi sostiene che lo Stato italiano non sopporterebbe alcun costo o costi modesti non dimostra di possedere le più elementari cognizioni giuridiche.
    Se il Governo italiano decidesse adesso, in via arbitraria e unilaterale, di venire meno agli impegni sin qui assunti anche in base a provvedimenti legislativi e regolamentari, rimarrebbe senz'altro esposto alle pretese risarcitorie dei vari soggetti coinvolti nella realizzazione dell'opera e che hanno fatto affidamento su di essa". Lo afferma il premier Giuseppe Conte in una lettera aperta ai cittadini di Melendugno.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA