Giochi 26: Malagò,per garanzie c'è tempo

'Per ottobre a Cio basta indicare che c'è chi si impegnerà'

(ANSA) - BOLOGNA, 20 SET - "Il Coni aspetta le garanzie, è vero. Ma non è obbligatorio farlo nel giro di pochi giorni, basta che arrivino per gennaio 2019, prima è sufficiente un impegno che qualcuno fornirà le garanzie, che è un discorso diverso". Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, sulle garanzie economiche per la candidatura di Milano e Cortina ai Giochi 2026. Alla sessione Cio in programma a inizio ottobre a Buenos Aires, il Coni potrà inviare una lettera "con scritto: questa è la candidatura, con queste gare fatte in questi luoghi che sono diversi rispetto a quella precedente. Sappiate che al momento non c'è un Governo che si impegna a dare le garanzie ma lo fa un soggetto diverso e dovrà farlo entro gennaio". Malagò ha poi spiegato perchè non vi sia al momento un atto ufficiale Coni per il passaggio della candidatura a due città:"E' successo tutto repentinamente e siamo persone serie. Fino a pochi istanti fa abbiamo lanciato un appello dicendo 'siamo sicuri che non c'è la possibilità di rimanere tutti insieme?"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA