Malta, Italia aggira sue responsabilità

Governo a Salvini, 'barche migranti avvistate non sono in panne'

(ANSA) - ROMA, 13 SET - Il governo maltese "si rammarica che le Autorità italiane stiano utilizzando tecniche non convenzionali per aggirare le loro responsabilità": lo si afferma in una nota diffusa dall'Ambasciata maltese in Italia, riferita ad un post del ministro degli Interni Matteo Salvini sui social, in cui denuncia la presenza di sette 'barchini' carichi di migranti in acque maltesi avvisando che in nessun caso approderanno in Italia. "Queste barche - sottolinea il governo maltese - non sono casi di ricerca e salvataggio (SAR) come confermato dallo stesso Ministro Salvini. Le Autorità maltesi aderiranno, come in ogni caso, alle convenzioni internazionali applicabili. Queste convenzioni non consentono alle autorità di intercettare con la forza barche che si trovano in alto mare. Ogni interferenza con il diritto di passaggio verrà considerata come un intercettazione illegale. Lo stesso Ministro Salvini ammette che le barche non si trovano in difficoltà". Di qui l'accusa all'Italia di voler "aggirare le sue responsabilità".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA