Salvador rompe con Taiwan, lega con Cina

Il presidente Ceren: passo conforme a diritto internazionale

(ANSA) - SAN SALVADOR, 21 AGO - Il presidente di El Salvador, Salvador Sánchez Cerén, ha annunciato ieri sera di aver deciso di rompere le relazioni diplomatiche con Taiwan e di allacciarle con la Cina.
    Secondo il capo dello Stato "questo è un passo nella direzione corretta, che risponde ai principi del diritto internazionale, delle relazioni internazionali e alle tendenze ineludibili dell'epoca in cui viviamo". Sono certo, ha sottolineato, che la nuova relazione con Pechino "porterà grandi benefici alla nostra Nazione".
    Le reazioni del mondo politico salvadoregno non si sono fatte attendere. I vertici del partito di governo Fronte Farabundo Martí per la Liberazione Nazionale (Fmln) hanno approvato la decisione, mentre Norman Quijano, presidente dell'Assemblea legislativa e leader dell'Alleanza repubblicana nazionalista (Arn, opposizione), l'hanno vivamente criticata.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA