Crollo ponte:Mattarella,accertare verità

Card. Bagnasco: 'Genova non si arrende'. Fico chiede scusa

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - 'E' una tragedia che ha coinvolto tanti, tutto il nostro Paese. E' una tragedia inaccettabile'.
    Così il Presidente della Repubblica Mattarella, subito dopo i funerali delle vittime del crollo del Ponte Morandi che ha chiesto 'un accertamento rigoroso delle responsabilità' e ricordato che 'sono momenti di dolore condiviso da tutta l'Italia che dimostra unità, in questo stato d'animo il Paese unito rende più forte l'accertamento della verità che va perseguita con rigore', ha esortato. I funerali di Stato si sono svolti a Genova per 19 delle 42 vittime del crollo del ponte Morandi. In prima fila con il presidente Mattarella il premier Conte. Presenti i presidenti del Senato e della Camera. Fico chiede 'scusa a nome dello Stato'. Il disastro, ha detto l'arcivescovo di Genova, cardinale Bagnasco, 'ha provocato uno squarcio nel cuore di Genova. Ma la città 'non si arrende'.
    Applausi alla lettura dei nomi delle vittime e quando il cardinale ha citato i vigili del fuoco e la loro 'professionalità generosa'.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA