Cassazione, Parnasi resti in carcere

L'imprenditore al centro dell'inchiesta sullo stadio della Roma

(ANSA) - ROMA, 12 LUG - Deve restare in carcere Luca Parnasi, l'imprenditore al centro dell'inchiesta sulla realizzazione del nuovo stadio della Roma. Lo ha stabilito la sesta sezione penale della Cassazione, rigettando il ricorso della difesa, che chiedeva l'annullamento dell'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip. Nell'udienza a porte chiuse svoltasi in mattinata la procura generale aveva chiesto di dichiarare inammissibile il ricorso. Secondo il gip, l'imprenditore "non risulta aver preso le distanze dal collaudato sistema corruttivo dallo stesso creato ma, risulta, al contrario, averlo protetto e preservato così da mantenerne intatta l'operatività".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA