Mons. Capella ammette accuse

"Ero in crisi", si difende.Verso processo-lampo,sentenza a breve

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 22 GIU - Si è svolta oggi nel Tribunale Vaticano la prima udienza a monsignor Carlo Albero Capella, ex diplomatico, accusato di pedopornografia. Capella ha ammesso, come aveva fatto già nella fase istruttoria, gli "atti compulsivi di consultazione impropria di Internet" ma ha spiegato che era in "crisi" a causa del suo trasferimento a Washington. "Ho sbagliato a sottovalutare la crisi che stavo attraversando". Si annuncia un processo-lampo. Domani si terrà la seconda udienza ed è possibile la pronuncia della sentenza a breve.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA