Ruby ter, il processo non parte

Tempi procedimento Berlusconi si allungano, forse per mesi

(ANSA) - MILANO, 21 MAG - Pareva scontato che oggi dovesse essere letta in aula la decisione del presidente del Tribunale di Milano Roberto Bichi di riunire il filone principale del processo Ruby ter a carico di Silvio Berlusconi e altri 23 imputati con quello che riguarda i versamenti più recenti dell'ex premier in cambio, secondo l'accusa, del silenzio di 4 giovani ospiti delle serate ad Arcore. Così non è stato perché il giudice della quarta penale Maria Teresa Guadagnino ha spiegato che il provvedimento dal 9 maggio scorso, data dell'ultima udienza, non è ancora arrivato e così l'inizio dell'unico processo slitta di settimane, col rischio di una partenza vera solo dopo l'estate. Guadagnino ha rinviato, infatti, l'udienza (quella a carico di Berlusconi e delle quattro giovani) al 7 giugno per attendere la decisione di Bichi, mentre il procedimento principale davanti alla decima penale riprenderà il 28 maggio sempre per attendere il provvedimento di riunione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA