Papa, basta sangue in Nicaragua

Preoccupato per scontri e vittime in seguito a protesta sociale

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 22 APR - "Sono preoccupato per quanto sta accadendo in questi giorni in Nicaragua, dove, in seguito a una protesta sociale, si sono verificati scontri, che hanno causato anche alcune vittime". Così il Papa al Regina Caeli in piazza S. Pietro. "Esprimo la mia vicinanza nella preghiera a quell'amato Paese - ha affermato Francesco -, e mi unisco ai Vescovi nel chiedere che cessi ogni violenza, si eviti un inutile spargimento di sangue e le questioni aperte siano risolte pacificamente e con senso di responsabilità".
    Inoltre il Papa ha sottolineato che "quando nelle nostre comunità si raffredda il desiderio di vivere il rapporto con Gesù, di ascoltare la sua voce e di seguirlo fedelmente, è inevitabile che prevalgano altri modi di pensare e di vivere non coerenti col Vangelo". Francesco ha ordinato 16 nuovi sacerdoti.
    "Gesù risana attraverso il suo essere pastore che dà la vita", ha detto il Pontefice commentando le letture di oggi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA