Tuffo Rialto, Brugnaro, temo emulazione

Agiremo contro autori e, se possibile, contro chi posta video

(ANSA) - VENEZIA, 16 APR - "Più diamo spazio a questi personaggi più ci sarà la gara di emulazione: vedremo se ci sono gli estremi anche per adire a qualcos'altro e non soltanto per una causa di immagine a chi fa gesti simili. Vediamo se ci sono le condizioni e poi agiremo anche nei confronti di chi propaga questo materiale, chiedendo ovviamente i danni". Così il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, sul risalto alla notizia del tuffo da parte di un turista in Canal Grande a Venezia dal Ponte di Rialto, gesto ripreso con i cellulari da alcuni amici e finito e postato poi sui social. "Non credo che faccia piacere a nessuno se si pubblicano le foto, i video di queste persone. E' una cosa veramente squallida approfittarsi di un luogo così delicato ed è ancora più squallido speculare con la comunicazione. E lo dico a tutti quelli che postano le foto o il video sui siti internet.
    Ognuno - osserva Brugnaro - si faccia una bella riflessione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA