Card. Simoni, esorcismi con il cellulare

Da stregoneria a pedofilia, nuove sfide. Pericoli anche da web

(ANSA) - ROMA, 16 APR - Crescono le richieste di esorcismi e la Chiesa si attrezza: sono da qualche anno più numerosi i sacerdoti autorizzati a fare questi riti e la formazione è a livello universitario. Non ci sono infatti più solo i riti magici o la stregoneria da contrastare. "Il padre della menzogna è sempre più ricercato e questa maggiore ricerca viene potenziata da internet e dai social network", spiega p. José Enrique Oyarzun, pro direttore dell'istituto 'Sacerdos' tra gli organizzatori del corso "Esorcismo e preghiera di liberazione" in corso all'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. Sono arrivati a Roma oltre 250 sacerdoti provenienti da 51 Paesi del mondo.
    Tra i nuovi temi da esplorare quello della pedofilia, "fermo restando la responsabilità delle persone", precisa p. Pedro Barrajon, professore di teologia. La prima testimonianza è stata quella del card. Ernest Simoni, albanese, quasi novantenne, forse l'unico, o tra i pochi, cardinale esorcista. "Faccio quattro-cinque esorcismi al giorno con il cellulare", ha rivelato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA