The Story Prize a Elizabeth Strout

Il riconoscimento assegnato a New York

(ANSA) - ROMA, 2 MAR - Elizabeth Strout si è aggiudicata The Story Prize per il suo ultimo libro Tutto è possibile (Random House, pubblicato in Italia da Einaudi nel 2017).
    "La sua scrittura intelligente - recita la motivazione del premio, assegnato il 28 febbraio durante una cerimonia alla New School di Manhattan - è all'apparenza umile, ma elegante nella sua sottigliezza e incantevole nel suo effetto complessivo. La lama della sua arguzia è così affilata che la senti a malapena fino a che non ti ci sei tagliata. Strout è abilissima nell'indagare la reticenza delle persone, e i suoi personaggi sono irresistibili per la complessità delle proprie vite interiori, e per la chiarezza con cui tale complessità viene raffigurata. E' un piacere sublime leggerla".
    Secondo classificato Daniel Alarcón con The King is Always Above the People (Riverhead Books) e terza Ottessa Moshfegh con Homesick for Another World (Penguin Press).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA