Confiscati reperti etruschi e romani

Torino, per carabinieri valore era di oltre 300mila euro

(ANSA) - TORINO, 23 GEN - Sono stati confiscati gli oltre duecento reperti archeologici, di origine etrusca e romana, che i carabinieri avevano trovato nell'abitazione di un noto antiquario torinese, morto per causa naturali. Si tratta di vasi e di ceramiche, di epoca compresa tra il VI e il III secolo a.C., per un valore di oltre 300 mila euro.
    I reperti erano custoditi nella credenza del salotto dell'abitazione dell'antiquario, dove nel settembre 2012 i carabinieri erano intervenuti per sedare una lite tra gli eredi.
    Era così stato richiesto l'intervento del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dell'Arma che, in collaborazione con la Soprintendenza del capoluogo piemontese, hanno individuato anche altri reperti illecitamente detenuti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA