Moscovici, su 3% da Di Maio controsenso

Il tetto ha un senso molto preciso: evitare che debito slitti

(ANSA) - PARIGI, 16 GEN - La proposta di Luigi Di Maio di sfondare il tetto del 3% nel rapporto tra deficit e Pil "è un controsenso assoluto": lo ha detto il commissario Ue, Pierre Moscovici, rispondendo alle domande dei giornalisti in conferenza stampa a Parigi. "Sul piano economico - ha aggiunto - questa riflessione non è pertinente: il tetto del 3% ha un senso molto preciso, quello di evitare che il debito non slitti ulteriormente. Ridurre il deficit - ha martellato il responsabile Ue - significa combattere il debito e combattere il debito significa rilanciare la crescita".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA