Caracalla torna com'era nelle visite 3d

Progetto soprintendenza cnr per nuove visite immersive

(ANSA) - ROMA, 19 DIC - Le acque dell'immensa natatio che tornano a muoversi, cristalline, tra i marmi preziosi, le colonne, i capitelli; lo splendore dell'immensa sala del Frigidarium con le magnifiche volte alte più di cinquanta metri, i lucidi pavimenti intarsiati e la grande fontana rossa; la superba palestra con la grande statua del Toro Farnese, che dopo secoli sembra magicamente tornata al suo posto. Enormi e spettacolari, adorate dagli antichi romani che a migliaia le affollavano ogni giorno, le Terme di Caracalla tornano a vivere, visitabili in 3D con uno speciale visore da usare sul posto che permette di vederle ricostruite in tutta la ricchezza dei loro ambienti con le immagini reali di colonne, statue, fontane che soprattutto nel Rinascimento sono state disperse nelle piazze e nei palazzi nobiliari di tutta Italia. Frutto della collaborazione tra soprintendenza speciale di Roma e Cnr e di un meticoloso lavoro storico e scientifico, "Caracalla IV dimensione" è un progetto finanziato da Coopculture.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA