Musica italiana,al vaglio quote in radio

Ministro, In Francia si fa, da noi legge spettacolo lo consente

(ANSA) - MILANO, 20 NOV - La nuova legge sullo spettacolo apre alla possibilità di avere quote obbligatorie di musica italiana nelle radio. Il ministro della cultura Dario Franceschini lo spiega a Milano, in un convegno nella giornata inaugurale della music week. "C'è una cosa che la nuova legge consente - dice partecipando ad un incontro con il presidente Siae Filippo Sugar, il ceo di Fimi Enzo Mazza e il presidente di Assomusica Vincenzo Spera - una delle norme più nascoste, è immaginare come possiamo prevedere quote di obbligatorietà di trasmissione della musica italiana". "È una norma che consente di regolare questo e ci lavoreremo. In Francia - aggiunge -ci sono quote per le radio. Vedremo".
    Il ministro ricorda che per quanto riguarda le quote di cinema di produzione italiana in tv "siamo nel pieno della chiusura". Il modello francese "andava bene a tutti quando era teorico. Quando l'abbiamo portato nel nostro ordinamento ha scatenato crisi furibonde ma - conclude - stiamo arrivando a compimento".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA