Fisco e liti, contribuente perde 4 a 3

La Cgia di Mestre, vittoria più netta su importi: 48% al fisco

Negli esiti riferiti ai contenziosi fiscali registrati in tutte le Commissioni tributarie provinciali del paese, nel 45% dei casi definiti nel 2016 ha avuto ragione il fisco contro il 31,5% dei contribuenti.

Lo rileva la Cgia secondo la quale lo scarto aumenta quando il risultato è riferito al valore economico del giudizio: sempre nel 2016, gli importi delle sentenze a favore del fisco sono stati pari al 48,1%, mentre la percentuale di vittoria ad appannaggio del contribuente si è fermata al 23,4.

Anche in Commissione tributaria regionale si registrano più o meno gli stessi differenziali sempre a vantaggio degli uffici del fisco.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who