Israele annulla esonero leva ortodossi

Giudici contro collegi rabbinici. Ira partiti

(ANSA) - TEL AVIV, 12 SET - La Corte Suprema di Gerusalemme, portabandiera dei valori laici israeliani, e il rabbinato ortodosso di nuovo in rotta di collisione sulla questione dell'arruolamento degli studenti dei collegi rabbinici, che da decenni non trova una soluzione accettabile per entrambe le parti. Da un lato l'esigenza delle forze laiche che tutti i giovani israeliani prestino un servizio militare, o un servizio civile sostitutivo, a beneficio della Nazione. Ma nell'ortodossia rabbinica prevale invece l'obbligo prioritario di una vita dedicata allo studio costante della Torah. Ora, due anni dopo l'entrata in vigore della legge che rinvia l'arruolamento dei seminaristi e di fatto li esonera in massa, la Corte Suprema ha stabilito che quella legge non è in sintonia col concetto base di eguaglianza e va sostituita entro un anno.
    I due partiti ortodossi nella coalizione di Benyamin Netanyahu sono scesi sul sentiero di guerra. Ma alcuni politici ortodossi hanno anche aggiunto che in questa fase non lasceranno il governo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA