Concorso cancellieri,'guerra' di ricorsi

Tribunale ammette stranieri.Ministero Giustizia impugna sentenza

(ANSA) - ROMA, 2 GIU - Finisce davanti ai giudici il concorso per cancelliere bandito dal ministero della Giustizia: il tribunale di Firenze lo ha sospeso ordinando di ammettere alle prove i candidati comunitari e gli stranieri in regola col permesso di soggiorno che erano stati esclusi. Ma il ministero ha impugnato la sentenza e martedì 6 ci sarà l'udienza. La vicenda, che riguarda le prove per 800 posti da assistente giudiziario. Per parteciparvi era necessario il possesso della cittadinanza italiana. Ed è stato proprio questo a provocare la battuta d'arresto. Una signora albanese assistita dalla onlus L'Altro Diritto si è opposta e ha fatto ricorso. E il giudice, nella parte sostanziale, lo ha accolto e ha stabilito di sospendere la procedura concorsuale così da permettere agli stranieri di essere riammessi per la presentazione della domanda e per partecipare al concorso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA