Usa espelle 35 diplomatici russi

Obama, ritorsioni contro dirigenti governo e intelligence Mosca

(ANSA) - WASHINGTON, 29 DIC - Barack Obama ha ordinato e firmato sanzioni contro dirigenti del governo e dell'intelligence russi in risposta all'hackeraggio delle elezioni americane e 35 diplomatici russi sono stati espulsi dal Paese. Una risposta ai tentativi russi di "nuocere agli interessi americani", ha detto Obama. "Tutti gli americani dovrebbero essere allarmati dalle azioni russe", ha aggiunto.
    I 35 russi espulsi come 'persone non grate', secondo il Dipartimento di stato americano, sono funzionari operanti negli Usa che "hanno agito in modo incoerente con il loro status diplomatico o consolare", probabilmente per essere stati coinvolti in attività di intelligence sotto copertura diplomatica. Hanno 72 ore di tempo per lasciare gli Usa, insieme ai loro famigliari. Sanzioni contro nove tra entità e individui: si tratta del Gru e dell'Fsb, ossia dell'intelligence militare per l'estero e del controspionaggio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA