Legge 40, embrioni e ricerca a Consulta

Corte respinge istanza legali per audizioni scienziati

(ANSA) - ROMA, 22 MAR - Udienza in Corte Costituzionale sulla legge 40 e il divieto di donare embrioni malati alla ricerca. La questione è stata inviata alla Consulta dal tribunale di Firenze: alla base, il caso di una coppia che, dopo diversi cicli di procreazione falliti, ha chiesto di donare gli embrioni malati e crioconservati alla ricerca scientifica. Ma il divieto generale previsto nella legge non lo consente. Per approfondire il caso, gli avvocati della coppia avevano chiesto alla Consulta un'istruttoria sentendo alcuni esperti, tra cui Elena Cattaneo, senatrice a vita, Direttore del Centro di Ricerca sulle Cellule Staminali Università di Milano. Ma la Corte ha respinto l'istanza. "Sono rammaricata", ha sottolineato Cattaneo, che ha lanciato un appello affinché la Corte avvii comunque in proprio un'audizione di esperti. Sul tema principale della causa, e cioè il divieto a donare gli embrioni alla ricerca, la Consulta si pronuncerà comunque nelle prossime ore, forse oggi stesso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA