Corte russa, top gun ucraina non rapita

Giudice, Nadia Savchenko passò confine illegalmente

(ANSA) - MOSCA, 22 MAR - Il tribunale russo di Rostov sul Don ha respinto la versione della difesa secondo cui la 'top gun' ucraina Nadia Savchenko sarebbe stata rapita dai separatisti del Donbass e portata in Russia. Secondo il giudice, la militare avrebbe attraversato illegalmente il confine russo-ucraino. Lo riporta la Tass. Savcenko è accusata dalla giustizia russa di aver fornito da terra le coordinate per i tiri di mortaio che nel 2014 uccisero due reporter russi nel Donbass. Si attende l'annuncio della pena per la 34enne.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA