(ANSA) - ROMA, 10 MAR - "Attraverso un emendamento al DL banche credito cooperativo si metterà fine all'anatocismo, in pratica, alla contabilizzazione degli interessi sugli interessi per conti correnti, conti di pagamento e finanziamenti a valere sulle carte di credito (per esempio le carte revolving)." Lo afferma Sergio Boccadutri, deputato Pd primo firmatario della proposta. "Si stabilisce definitivamente che la maturazione degli interessi non potrà essere inferiore ad un anno, escludendo la pratica trimestrale, che gli interessi debitori a carico del cliente non saranno esigibili prima di 60 giorni e non più immediatamente, mentre gli interessi creditori (quelli a favore del correntista) saranno immediatamente disponibili. Si tratta di un passo in avanti notevole: è una norma che rende più agevole l'attuazione del divieto di anatocismo, ponendo fine alla scarsa chiarezza e limitando quindi il contenzioso legale, insomma si tuteleranno in concreto i consumatori". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA