India: morta 15enne stuprata e bruciata

Dopo 2 giorni agonia a New Delhi. Arrestato giovane vicino casa

(ANSA) - NEW DELHI, 9 MAR - La ragazza di 15 anni che in India era stata stuprata e bruciata viva, è morta stamane in un ospedale di New Delhi dopo due giorni di agonia. Lo riferisce l'agenzia di stampa Ians.
    L'adolescente aveva ustioni su oltre il 90% del corpo (tranne su viso e collo) e, secondo i medici, aveva scarse possibilità di sopravvivere. Era stata trovata nella notte tra domenica e lunedì agonizzante sulla terrazza della propria abitazione. La polizia ha arrestato un giovane vicino di casa, che secondo la famiglia, la molestava da tempo. L'avrebbe convinta a salire sulla terrazza, dove l'ha violentata. Poi le ha cosparso i vestiti di benzina e le ha dato fuoco. Il giovane è fuggito subito, ma è stato arrestato poche ore dopo dalla polizia, in seguito alla denuncia e ad alcune prove, tra cui anche alcune ferite sulle sue mani, delle ustioni. Il caso, avvenuto alla vigilia della Giornata Mondiale della Donna dell'8 marzo, aveva di nuovo sollevato il velo sulla piaga delle violenze sessuali in India.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA