Banca Marche: domani udienza insolvenza

Richiesta avanzata da procura e Commissario,Fondazioni contrarie

(ANSA) - ANCONA, 6 MAR - Si apre domani davanti al Tribunale fallimentare di Ancona l'udienza sulla richiesta di stato di insolvenza di Banca Marche, avanzata dalla procura di Ancona e dal commissario liquidatore Bruno Inzitari. Commissariata da Bankitalia nel 2013 fino al decreto salva banche del 22 novembre 2015, la vecchia Banca Marche è crollata per un default da un miliardo di euro, in parte frutto di perdite derivanti dalla concessione di crediti facili a imprese del settore edile. Alla dichiarazione di insolvenza si oppongono due delle tre Fondazioni di controllo, la Fondazione Cassa di risparmio di Pesaro e quella della Cassa di risparmio di Jesi: a loro avviso, l'eventuale insolvenza si fonderebbe su dati ''parziali e contraddittori'', non comprensivi fra l'altro ''dei due anni e mezzo di commissariamento straordinario''. Se il Tribunale accoglierà l'istanza della procura, il pool del procuratore Elisabetta Melotti potrebbe aprire un nuovo fascicolo di indagine per bancarotta fraudolenta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA